“SUBURBIA – Sotto la città” – Alessandro Capurso

Inaugurazione3 Giugno 2017 ore 19.00
Durata dal 3 al 9 Giugno
Oraridalle 11:00 alle 13:00 e dalle 18:00 alle 20:00
LuogoSpazio Giovani - Via Venezia 41, Bari

SINOSSI

La linea 1 della Metropolitana di Napoli, relativamente giovane, si distingue per l’elevato contenuto tecnologico, la modernità, l’efficienza. 

Ma le più recenti stazioni (inaugurate a partire dal 2001), oltre a queste caratteristiche, segnano anche un percorso innovativo nel mondo delle infrastrutture metropolitane.

Il progetto di ambienti ampi, luminosi ed eleganti già di per sé contribuisce a rendere più piacevole e dunque più appetibile l’utilizzo del trasporto pubblico; in più, la partecipazione di illustri architetti di tutto il mondo al progetto delle stazioni (da Gae Aulenti ad Alvaro Siza, da Alessandro Mendini a Karim Rashid, da Oscar Tusquets a Dominique Perrault) e l’introduzione all’interno e all’esterno delle stesse di elementi artistici, di sculture, di materiali innovativi, di opere d’arte contemporanea rendono la nuova tratta del Metrò collinare un esempio unico al mondo di arte e urbanistica: qualcosa da inserire nelle guide turistiche e che andrebbe utilizzata non solo per muoversi all’interno della città in maniera rapida, comoda e ecologica, ma anche per comunicare al mondo l’immagine migliore di Napoli. Il progetto artistico è stato curato da Achille Bonito Oliva deus ex machina della Transavanguardia.

Sub Urbia è il mio omaggio all’arte contemporanea, all’avanguardia, alle nuove architetture e al progresso. La nuova città che si muove ogni giorno che attraversa il sottosuolo che poi riemerge come un novello Dante.

Ho disegnato con la mia fotografia le linee parallele rigide che rincorrono la mia geometria visiva in un intreccio di colori e di forme.